Tu sei qui

Storia della scienza e della tecnica. Dall´antichità al Novecento

Massimo Baldini
a cura di

Armando,
Roma 2000
pp. 447
Anno di edizione originale: 2000
ISBN: 8871448790

Il volume si presenta come un’antologia di testi ad uso dei licei scientifici, ma anche fruibile per corsi universitari di filosofia e storia della scienza, introdotta da sei saggi, dei quali quattro redatti dal curatore. La parte antologica è organizzata in tre sezioni: Filosofia e scienza nell’antichità e nel medioevo – Scienza e magia tra Cinquecento e Settecento – Filosofia, scienza e tecnica nell’Ottocento e nel Novecento. I testi sono numerosi, introdotti da brevi commenti e da sintetici profili biografici degli autori proposti. La scelta dei testi e degli autori segue da vicino i programmi di storia della filosofia della scuola superiore italiana e, per tale motivo, il lettore non troverà dei personaggi che pure ebbero parte importante nei rapporti fra la filosofia e la scienza della loro epoca, ma che tradizionalmente sono rimasti un po’ a latere dei summenzionati programmi, come ad esempio alcuni Padri della Chiesa, gli esponenti delle Scuole di Oxford e di Parigi del XII e XIII secolo, lo stesso Tommaso d’Aquino, che accolse nelle università il corpus aristotelico (che comprendeva anche le opere scientifiche dello Stagirita), Nicola Cusano ed altri. La questione copernicana viene trattata in profondità, offrendo anche il celebre brano di Osiander, pubblicato come nota al De Revolutionibus di Copernico, per mitigare l’impatto filosofico e teologico del nuovo sistema proposto dal canonico polacco. L’opera ha il merito di riunire in modo compatto un itinerario assai lungo, a partire da Talete: come risultato, il lettore può registrare la persistenza dei grandi problemi filosofici che attraversano, con formulazioni diverse ma con identico fondamento, i diversi secoli del pensiero scientifico.